Saranno accolti dal logo dell’agnello di Sardegna Igp i vacanzieri che domani decideranno di trascorrere il Ferragosto nella costa orientale isolana a bordo del Veliero Dovesesto. Grazie ad un accordo tra il Contas (Consorzio per la tutela dell’agnello di Sardegna Igp) e la Agostino Cherter di Giampaolo Mura e Mauro Lecca, infatti, le t-shirt dell’equipaggio riporteranno il logo dell’agnello Igp. Ed a breve ci sarà anche una iniziativa promozionale. “Tutelare e valorizzare i prodotti ad indicazione geografica protetta è un atto di responsabilità sociale verso il patrimonio storico, culturale e sociale del Paese” sostiene Giampaolo Mura. La Agostino Charter Srl, con sede a Calagonone, è un gruppo esperto che da trent’anni fa conoscere le splendide coste del Golfo di Orosei (ma anche di tutta Sardegna), con minicrociere ed escursioni a bordo del veliero d’epoca Dovesesto o con il noleggio di gommoni. “Stiamo creando un ampia rete di collaborazioni per la valorizzazione e promozione della nostra eccellenza– spiega il presidente del Contas Battista Cualbu -. Stiamo stringendo alleanza con tutti gli attori delle principali attività isolane. Persone di buona volontà legati ed innamorati alla nostra isola ed al suo ricco patrimonio storico, culturale, ed identitario, ed in questo caso ad uno dei principi della gastronomia, che mettono a disposizione la loro professionalità ed i loro contatti divenendone ambasciatori. Lo abbiamo fatto con la Fasi, la Federazione dei circoli sardi, Federalberghi, l’Università, l’Ersu, altri Consorzi di tutela, non poteva mancare dalla rete il mondo turistico. Iniziamo con la Agostino Cherter, e da un territorio che ha fatto del binomio terra-mare il suo punto forte. Dorgali è il pioniere della promozione dell’agnello sardo tra i turisti che affollano la nostra isola. Con questo accordo vogliamo cominciare a strutturare e incrementare anche questo tipo di promozione”. E oggi più che mai l’agnello può essere proposto anche d’estate in seguito al gran lavoro svolto in questo senso dal Consorzio che mira alla destagionalizzazione del consumo. “Abbiamo sperimentato insieme ad aziende innovative , in primis La Genuina, rappresentata tra l’altro nel Cda del Contas – spiega il direttore del Contas Alessandro Mazzette – nuove forme di conservazione della carne di agnello. Lo abbiamo fatto con il surgelamento e la termizzazione, che consentono una lunga conservazione senza perdere le qualità ed il sapore caratteristico ed oggi stiamo sperimentando anche il sott’olio. Questo ci permette oggi di allargare e rafforzare le nostre alleanze e la rete degli ambasciatori dell’agnello. Giampaolo Mura e Mauro Lecca sono dei professionisti seri nel loro settore che hanno sposato la nostra filosofia”. “Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta del Contas – spiegano dalla Agostino Charter -. Con entusiasmo promuoviamo e facciamo conoscere il logo dell’agnello Igp tra le migliaia di persone che salgono a bordo delle nostre imbarcazioni. Ma questa collaborazione andrà oltre e stiamo già programmando con il Consorzio una grande iniziativa”.